url-2

Fare il genitore non è mai stato così difficile…

Se sei un genitore e stai leggendo questo articolo è probabilmente
per avere qualche spunto di riflessione e per poter semplificare la tua attività di genitore.

Fare il genitore è sicuramente il più impegnativo fra tutti i mestieri.
Inizi a sentirti responsabile di tuo figlio prima ancora che veda la luce
e non smetti più dopo la sua nascita e per il resto della vita.

Inizialmente pensiamo che tutto l’Amore che proviamo per quel piccolo esserino basterà per accompagnarlo nella crescita. Pensiamo che basti l’affetto, il senso del dovere e di responsabilità per farci affrontare e superare gli ostacoli che incontreremo.

Siaurl-1 che tu abbia un figlio nato da pochi mesi, da qualche anno o che ti confronti ogni giorno con un adolescente, qualche volta ti sarai sentito poco o per nulla efficace nel guidarlo e nel supportarlo nella difficoltà quotidiane.

Avere dei figli può essere il completamento di un amore o di una vita intera. Alcuni la considerano una fortuna, altri una benedizione.

Ma avere dei figli non ci rende automaticamente dei genitori.

Un tempo bastava dare degli ordini, delle direttive. Alzare la voce quanto bastava per farsi ubbidire e un po’ di più per interrompere dei comportamenti non graditi.

Un po’ quello che la maggior parte dei nostri genitori ha fatto con quelli della nostra generazione e quello che i nostri nonni hanno fatto con loro.

Oggi oltre alle difficoltà che avevano i nostri genitori e i nostri nonni, abbiamo da arginare situazioni diverse e ben più impegnative.

E’ come se avessimo da affrontare degli avversari, dei nemici che non avevamo considerato.

url-3Innanzitutto ci mancano i riferimenti.
Quanti consigli abbiamo ricevuto dai nostri genitori che oggi sono considerati praticamente senza senso?

Facciamo degli esempi:
- “copri bene il bambino quando esci e non fargli prendere freddo che poi si ammala”
per poi scoprire che la causa della febbre è stato proprio quel comportamento
- “studia tanto e prendi buoni voti così avrai una buona posizione e ottimi guadagni” la conoscenza è sicuramente una delle basi
dell’evoluzione, ma oggi un titolo di studio “istituzionale” non garantisce niente.
- “sistemati!” cioè sposati, compra casa e fatti assumere da un’azienda solida.
Oggi possiamo perdere casa, posto di lavoro e matrimonio in pochi giorni

I ruoli sono confusi. Fino a pochi anni fa le figure di padre e madre erano definite.

I ruoli erano chiari: il Padre rappresentava un esempio di forza e stabilità.
Era lui che provvedeva ai bisogni economici. La Madre era accogliente e premurosa e gestiva la famiglia.

Ai tempi dei miei genitori esisteva una professione che oggi si è estinta: la casalinga. Lavorava nella maggior parte dei casi solo il padre e ciò che produceva bastava ai bisogni della famiglia in cui erano presenti due o più figli. I figli unici erano rari.

Oggi oltre a un po’ di confusione dei ruoli, spesso i due genitori non sono allineati nelle regole e nei valori e questo complica ancora di più la situazione.

Oggi esistono “scuole di pensiero” diverse per ogni argomento, dall’alimentazione, alla salute, allo sport, alla religione e alla gestione del denaro e spesso in una coppia idee contrastanti generano conflitti che poi rendono ancora più impegnativa l’attività genitoriale.

L’avversario forse più ostico, il nemico più pericoloso è rappresentato oggi più che mai dai media.

I nostri figli sono un goloso target per le multinazionali.
Ti ricordo che chi ha come unico interesse il profitto attraverso la vendita di prodotti alimentari o tecnologici riesce a comunicare al meglio e stimolare i figli al desiderio o al consumo.

Davanti a queste difficoltà che, sia i nostri genitori che i nostri nonni non avevano, è necessario avere uno stile genitoriale nuovo.

Andare oltre il concetto di madre e padre e diventare i Coach dei nostri figli.

url-4

Cosa fa un allenatore?
Aiuta e supporta gli atleti ad esprimere al massimo il potenziale di cui dispongono, stimolandoli e motivandoli verso i loro obiettivi.

Quindi un Genitore Coach diventa il riferimento di se stesso e dei propri figli.
Si assume la responsabilità dei propri risultati e guida i figli verso la felicità e la realizzazione personale.

Quanto vorresti che tuo figlio fosse più felice? Quanto ti piacerebbe sentirti più efficace come genitore?
Ci sono però alcuni blocchi che potrebbero impedirtelo.

Come comunichi?
Sei certo che tuo figlio comprenda le tue intenzioni?

Che rapporto hai con il tempo?
Ne hai a disposizione quanto ne vorresti o non basta mai?

In che modo crei motivazione e stimoli?
Ti capita di voler stimolare tuo figlio e di ottenere poi il contrario o alcun esito?

Ho scritto il libro “Genitori Coach”, aperto la pagina facebook e il blog proprio per poterti essere di supporto in queste competenze.

Il libro sarà in vendita fra pochi giorni e mi raccomando con te di utilizzarlo come un vero e proprio manuale.
Dall’altra parte e io mi impegnerò con te nel darti sempre di più strumenti
e supporto per poter essere sempre di più il Coach di tuo figlio.
UN GENITORE COACH.

Un abbraccio e un sorriso!

Firma_STEFANO_OK

Allenarli ad affrontare la vita e non solo ad evitare i problemi.

Iscriverti alla NEWSLETTER di Genitori Coach?

CLICCA QUI !

Lascia la tua mail e conferma registrazione!

Lascia un tuo commento...

Leave A Response

* Denotes Required Field